TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 19/09/2018 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 Amira Hass عميرة هاس עמירה הס 
Author /   Amira Hass عميرة هاس עמירה הס
Amira Hass عميرة هاس עמירה הס
Biographies available: Español  Deutsch  Deutsch  English  Français  Italiano  فارسی 

 


Amira Hass عميرة هاس עמירה הס

 

Amira Hass (1956) è una scrittrice e giornalista israeliana, conosciuta per i suoi articoli pubblicati sul quotidiano israeliano Ha'aretz.
Ha deciso di stabilire la propria residenza nei territori della West Bank e nella striscia di Gaza, condizione che le dà l’opportunità di raccontare i fatti e di osservare da una prospettiva palestinese il conflitto israelo-palestinese.
Figlia di due attivisti comunisti ebrei, sopravvissuti all’Olocausto di Bosnia (la madre, Hanna Levi) e di Romania (il padre, Avraham Hass), Amira Hass è nata a Gerusalemme.
La sua carriera come giornalista ha avuto inizio nel 1989 come membro della redazione di Ha'Aretz e ha cominciato a scrivere articoli dai territori occupati nel 1991. Attualmente è l'unica corrispondente israeliana dai territori occupati (è stata a Gaza dal 1993 al 1996 e a Ramallah dal 1997 a oggi). Dal 2001 scrive un diario per il settimanale italiano Internazionale.
Amira Hass ha ricevuto nel 2000 il “Press Freedom Hero Award” dall’International Press Institute; il "Bruno Kreisky Human Rights Award" nel 2002, la “Colomba d’Oro per la pace” 2001, il “Premio Unesco/Guillermo Cano per la libertà di stampa nel mondo” 2003 e il premio dell’“Anna Lindh Memorial Fund”, 2004.
I suoi articoli sono spesso molto solidali con il punto di vista palestinese e generalmente molto critici della politica messa in atto dal governo israeliano nei confronti dei Palestinesi, ma durante gli anni dell’Intifada Al-Aqsa, la Hass ha anche pubblicato diversi articoli che criticavano molto severamente il caos e l’anarchia causati dalle bande armate di Fatah, facenti capo a Yasser Arafat e dalla guerra sanguinosa tra le milizie palestinesi a Nablus.
A motivo dei suoi frequenti reportage e per il fatto di dare voce ad opinioni contrarie alla posizione ufficiale di Israele sul conflitto con i Palestinesi, la Hass è stata spesso bersaglio di attacchi verbali e spesso si è trovata a scontrarsi con l’ostilità sia delle autorità israeliane che di quelle palestinesi.

Libri pubblicati:

  • “Drinking the Sea at Gaza: Days and Nights in a Land under Siege” (1999)
  • “Reporting from Ramallah: an Israeli Journalist in an Occupied Land” (2003)
  • “Domani andrà peggio: Lettere dalla Palestina e Israele 2001-2005” (Fusi orari, 2005)





URL: http://www.haaretz.com/

URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/biographie.asp?ref_aut=138&lg_pp=it


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.