TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 19/01/2021 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 UNIVERSAL ISSUES 
UNIVERSAL ISSUES / Conte avvisa Al Sisi: “Risposte su Regeni, il tempo è scaduto”
Il gelo di Di Maio
Date of publication at Tlaxcala: 25/11/2020
Translations available: Français 

Omicidio Giulio Regeni
Conte avvisa Al Sisi: “Risposte su Regeni, il tempo è scaduto”
Il gelo di Di Maio

Tommaso Ciriaco
Giuliano Foschini


 

Il premier: due settimane per collaborare. La Farnesina: gestione di Palazzo Chigi. La commissione d’inchiesta: in assenza di segnali richiamare l’ambasciatore

 

Una telefonata al mattino tra il presidente del consiglio italiano, Giuseppe Conte, e il presidente della Répubblicao egiziano, Abdel Fattah Al Sisi. Con un messaggio molto chiaro: «Non c’è più tempo». La verità sul sequestro, le torture e la morte di Giulio Regeni è a un bivio cruciale, quasi 5 anni dopo quel 25 gennaio del 2016 quando Giulio scomparve nel nulla al Cairo. La procura di Roma ha di fatto chiuso le indagini sull’omicidio: entro il quattro dicembre, data di scadenza dei termini imposti dalla legge, il pm Sergio Colaiocco notificherà l’avviso di conclusione delle indagini ai cinque agenti della National security, il servizio segreto civile egiziano, accusati del sequestro di Giulio. Lo farà nonostante in questi mesi la collaborazione egiziana promessa non sia mai arrivata. Lo farà anche se a oggi, nonostante gli impegni, non sono stati nemmeno comunicati i domicili dei 5 agenti cui notificare l’avviso di conclusione e soprattutto gli atti di questi 5 anni d’inchiesta. Che documenterebbero, al di là di ogni ragionevole dubbio, la responsabilità di almeno 4 agenti dell’Nsa.

È quello che ieri mattina Conte ha spiegato ad Al Sisi: «Non c’è più tempo», nessuna melina più è possibile, l’Egitto è alla prova dei fatti definitiva: dopo aver depistato, ostacolato le indagini per tutti questi anni, ora il governo di Sisi dovrà decidere se offrire una sponda, seppur minima, all’Italia. Oppure mostrare quello che era già evidente da tempo: nonostante le promesse e le bugie ripetute ancora ieri («so che gli incontri tra procure sono stati proficui» ha detto Sisi) nessuna intenzione di collaborare nel processo sulla morte di Giulio che, inevitabilmente, si trasformerà non solo in un processo a cinque agenti. Ma nel processo, davanti a tutta l’Europa, al governo di un Paese, accusato di aver ucciso un innocente dottorando di ricerca italiano, dell’università di Cambridge.

http://tlaxcala-int.org/upload/gal_12853.jpg

A Palazzo Chigi conoscono il rischio a cui ci si sta esponendo. E, per questo, sono ancora fiduciosi che entro il 3 qualcosa potranno ottenere. L’elezione di domicilio sarebbe un passo piccolissimo, ma comunque un gesto da spendere con gli alleati di governo e le opposizioni. Conte in questa partita è solo: ancora ieri dalla Farnesina facevano notare che la telefonata era avvenuta tra «premier», senza aver avvisato i ministeri, e che la gestione è «di Chigi». Come in estate da più parti era stato sottolineato come la vicenda delle fregate vendute ad Al Sisi fosse nelle mani personalmente di Conte. A riprova del terreno così scivoloso ci sono altri particolari: non è stato il nostro premier a rendere nota la telefonata di ieri ma la notizia è arrivata dal Cairo, dagli uffici di Sisi. Una volta pubblica, le prime voci ad alzarsi sono state quelle di maggioranza. «Conte deve informare immediatamente i cittadini dei contenuti del colloquio con Sisi» ha detto la deputata Giusy Occhionero. «Ci stiamo assumendo una responsabilità troppo grande: non abbiamo richiamato l’ambasciatore per consultazioni» spiegava ieri sera un ministro, «fidandoci degli egiziani. Se ci sbattono la porta in faccia, come ci giustificheremo?». Preoccupazione c’è anche negli ambienti dell’intelligence dove attendono anche le prossime decisioni su Patrick Zaki, lo studente egiziano che studiava a Bologna arrestato al Cairo da ormai 9 mesi per motivi politici: Zaki faceva parte della Egyptian Initiative for Personal Rights (Eipr), i cui vertici sono stati arrestati in questi giorni in Egitto. «È possibile un gesto distensivo nelle prossime ore» ragionava qualcuno, «su questo fronte».

La questione Zaki è diversa dall’omicidio di Giulio. «La strada è obbligata: serve una reazione chiara del Paese se non accade nulla in questi giorni. Il richiamo dell’ambasciatore mi sembra scontato, serve anche altro» dice il presidente della commissione d’inchiesta sulla morte di Giulio, Erasmo Palazzotto, deputato di Leu. La famiglia Regeni aspetta di vedere cosa accade: nelle scorse settimane ha ribadito più volte la delusione per il comportamento del governo, la necessità di un richiamo dell’ambasciatore per un segnale. Rimarcando l’unico obiettivo: verità e giustizia per Giulio.





Courtesy of La Repubblica
Source: https://rep.repubblica.it/ws/detail/generale/2020/11/20/news/conte_avvisa_al_sisi_risposte_su_regeni_il_tempo_e_scaduto_-275177949/
Publication date of original article: 20/11/2020
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=30154

 

Tags: Patrick ZakiGiulio RegeniItalia-EgittoConte-SisiFregatte italiane EgittoEsecuzioni extragiudizialiDiritti umani
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.