TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 19/10/2020 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 EUROPE 
EUROPE / In galera per ripagare 1,06 euro al giorno: Dana Lauriola
Date of publication at Tlaxcala: 25/09/2020
Translations available: Français 

In galera per ripagare 1,06 euro al giorno: Dana Lauriola

Michele Gravino

 

L'attivista No Tav Dana Lauriola condannata a due anni per una protesta in autostrada



La foto di Dana Lauriola sulla maglietta di un attivista durante una protesta per il suo arresto

Il 3 marzo 2012, ormai più di otto anni fa, un gruppo di attivisti no-Tav inscenò un'azione di protesta alla  barriera di Avigliana dell'A32, l'autostrada Torino-Bardonecchia che attraversa la Valsusa. Bloccarono l’accesso ai tornelli e fecero passare le macchine senza pagare il pedaggio. Dana Lauriola, portavoce del movimento, spiegava al megafono le ragioni della protesta, come si vede in questo video. L'azione durò in tutto una ventina di minuti.

Per quel fatto – e solo per quello – Lauriola, che oggi ha 38 anni, è stata condannata a due anni di reclusione per i reati di violenza privata e interruzione aggravata di servizio di pubblica necessità. E dopo la conferma della condanna in Cassazione, dal 17 settembre è detenuta nel carcere torinese delle Vallette. Il tribunale di sorveglianza di Torino ha infatti rifiutato di sospendere la pena o di concedere misure di custodia alternative. Nelle motivazioni si legge che la donna è sì «normoinserita» (lavora da tempo in una cooperativa per il reinserimento dei senza fissa dimora) e non socialmente pericolosa; ma anche che «non ha mostrato segni di resipiscenza» e che anzi, continuando ad abitare in Valle si espone al «concreto rischio di frequentazione dei soggetti coinvolti in tale ideologia» e «potrebbe proseguire la propria attività di proselitismo e di militanza ideologica». Dove per ideologia si intende l'opposizione alla linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione.
 
In un comunicato, Amnesty International denuncia la sproporzione tra reato e pena. «L’arresto di Dana» dichiara il portavoce di Amnesty Italia Riccardo Noury «è emblematico del clima di criminalizzazione del diritto alla libertà d’espressione e di manifestazione non violenta, garantiti dalla Costituzione e da diversi meccanismi internazionali». Il comunicato sottolinea anche che Lauriola e altri attivisti hanno già rimborsato alla società di gestione dell'autostrada le perdite subite a causa della manifestazione: 777 euro di pedaggi mancati. Ma non è bastato. Siccome due anni sono 730 giorni, se sconterà per intero la sua condanna Dana avrà ripagato poco più di un euro e sei centesimi con ciascun giorno di galera.





Courtesy of La Repubblica
Source: https://www.repubblica.it/venerdi/2020/09/25/news/no_tav_dana_lauriola_viaggi_da_fermo-268399836/
Publication date of original article: 25/09/2020
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=29692

 

Tags: #NoTav#DanaLiberaItalietta
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.