TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı la internacia reto de tradukistoj por la lingva diverso

 26/05/2017 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 AFRICA 
AFRICA / Brahim Saika, militante del Coordinamento dei disoccupati sahrawi, torturato a morte dalla polizia marocchina
Date of publication at Tlaxcala: 18/04/2016
Original: Muere el sindicalista y preso político saharaui Brahim Saika después de ser torturado y pasar varios días en huelga de hambre
Translations available: Français  English 

Brahim Saika, militante del Coordinamento dei disoccupati sahrawi, torturato a morte dalla polizia marocchina

Delegación Saharaui para España

Translated by  Milena Rampoldi ميلينا رامبولدي میلنا رامپلدی Милена Рампольди

 

Il prigioniero politico sahrawi Brahim Saika è deceduto questo venerdì, 15 aprile, in un ospedale di Agadir (in Marocco) dopo un coma di pochi giorni. Era stato arrestato in modo arbitrario e torturato presso il Commissariato di polizia di Guelmim (Goulimine).

Brahim Saika, diplomato universitario con un master in sociologia, era uno dei dirigenti del Coordinamento dei disoccupati sahrawi; era stato arrestato il 1 aprile, mentre stava uscendo di casa nella sua città di residenza, Guelmim. Il suo arresto ha avuto luogo, perché tentava di condurre una manifestazione pacifica per attrarre l’attenzione sulla situazione dei disoccupati sahariani. È stato immediatamente condotto al commissariato di polizia ove è poi stato torturato per ore. Brahim ha dunque deciso di iniziare uno sciopero della fame per protestare contro i pessimi trattamenti ai quali era stato sottoposto e che sono di routine quando si tratta di prigionieri politici sahrawi.

Alcuni giorni dopo, il 6 aprile, la sua salute era talmente deteriorata da doverlo trasportare all’ospedale di Guelmim per poi trasferirlo all’ospedale provinciale di Agadir. La sua situazione è rimasta estremamente grave. Ma non è stato sottoposto a trattamenti medici per salvargli la vita. Dunque questo pomeriggio è deceduto nello stesso ospedale.

Nonostante le ripetute richieste da parte della sua famiglia, le autorità sanitarie dell’ospedale si rifiutano di eseguire un’autopsia al fine di stabilire le cause della sua morte.

Brahim Saika era un prigioniero politico sahariano, già arrestato in un’altra occasione nel 2008, mentre studiava all’università di Marrakech, per poi rimanere in prigione per ben quattro anni.

16 aprile 2016
Una grande manifestazione questa mattina a Guelmim per protestare contro la morte di Brahim Saika


Le forze dell’occupazione marocchine reprimono violentemente la manifestazione di
protesta contro l’assassinio del martire Brahim Saika a El-Ayyun






Courtesy of Tlaxcala
Source: http://delsah.polisario.es/muere-el-sindicalista-y-preso-politico-saharaui-brahim-saika-despues-de-ser-torturado-y-pasar-varios-dias-en-huelga-de-hambre/
Publication date of original article: 16/04/2016
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=17738

 

Tags: Brahim SaikaCoordinamento dei disoccupati sahrawiGuelmimSahara occidentale occupatoOccupazione marocchinaMorte in detenzioneTortura
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.